stress g9253c2dd7 640 

 

Molte sono le parole che si spendono sul tema del Burnout, basta gironzolare sul web e si incontrano molti siti e articoli su questo tema. Ma, proprio per la delicatezza della tematica affrontata, riteniamo che sia utile e fondamentale risalire a fonti autorevoli  che hanno gli strumenti e le competenze per parlare in maniera corretta di Burnout. 

Sul sito dell’Inail, ente che che si occupa degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali, abbiamo trovato questo interessante articolo che in poche righe e attraverso un linguaggio fruibile ci dà una definizione di Burnout in riferimento alla professione docente, descrive i fattori di rischio, i fattori protettivi e indica quali sono i compiti dell’organizzazione scolastica.

 

 

 

 

Fai click sul link sottostante e sarai reindirizzato all’articolo “Burnout e insegnamento” sulla pagina del sito dell’Inail 

 

https://www.inail.it/cs/internet/docs/allegato_burnout_e_insegnamento.pdf

BurnOut: una parola difficile, difficile da pensare, difficile da dire ma che può, più o meno improvvisamente, interessarci da vicino. Anche se siamo “buoni” insegnanti, anche se amiamo il nostro lavoro e se su quest'ultimo abbiamo investito davvero tanto tutto questo non ci rende esenti.

Un giorno, girovagando per il web in cerca di notizie e di articoli interessanti, mi sono imbattuta in questo video.

Si tratta di un filmato realizzato per un concorso Inail sul tema dello stress da lavoro. È un filmato che parla al piano emozionale dello spettatore. Difficile guardarlo senza esserne coinvolti. Ma è importante arrivare alla fine perché una soluzione c'è. C'è sempre! È necessario però riuscire a scorgerla e ad afferrarla.

 

 
 Odetti Viviana

Search